Content: eMuseo

eMuseo

«La campagna»

Chiamiamo «campagna» le aree che si estendono tra una città e l'altra e che prevalentemente vengono utilizzate per l'agricoltura. In Svizzera queste aree vanno dal cosiddetto Mittelland fino alle Prealpi – «la montagna» costituisce evidentemente una categoria a sé stante. La «campagna» si estende oltre i confini nazionali formando un paesaggio caratterizzato da qualche insediamento sparso qua e là. I campi, che sono stati ottenuti dal disboscamento delle foreste, sono visti come parte della natura. Se in passato le città erano ancora fortemente contraddistinte da uno stile di vita campagnolo, nel frattempo la campagna si è sempre più urbanizzata a causa dell'espansione degli agglomerati urbani.

Anche la pubblicità identifica e tipizza le persone provenienti dalla campagna e dalla città: la famiglia di contadini è andata in città per comprare scarpe di buona qualità e ora, mentre rimira il suo acquisto, attende il treno che la riporterà a casa nella sala d'aspetto di una stazione, mentre la famiglia cittadina indossa le sue scarpe nuove fiammanti per andare a passeggiare in campagna.

Anton Trieb

Data di affissione
1911

Brauerei Stocken – Bruggen Kt. St. Gallen

anonym

Data di affissione
1942

Getreide beizen mit Prosat Stirpan zur Unkrautbekämpfung

Z. I. (?)

Data di affissione
1940

Burgdorf-Thun-Bahn – Emmenthalbahn – Solothurn-Münster-Bahn

anonym

Data di affissione
1945

Wir spritzen mit Muttenzer Protectol Super-Okamito

Emil Cardinaux

Data di affissione
1920

Sihltal-Bahn

Lotti Günthart-Maag

Data di affissione
1942

Lotta coi prodotti Maag

Hugo Laubi

Data di affissione
1927

Kauft Dosenbach Qualitätsschuhe

Wilhelm Adrian Boller

Data di affissione
1920

Lac de Zurich – Verband der Verkehrsvereine am Zürichsee und Umgebung

Hugo Laubi

Data di affissione
1925

Schuhhaus Rudolf Hirt A.G.

Viktor Rutz

Data di affissione
1938

Laine de Schaffhouse

Hans Hartmann

Data di affissione
1950

Don volontaire "Pour la Vieillesse"

Charles Kuhn

Data di affissione
1939

Es Telefon i jedes Hus

Willi Günthart-Maag, Edmund Welf

Data di affissione
1943

Wählt Männer der Scholle – Bauernpartei

Ernst Günthart

Data di affissione
1945

Le Gesarol détruit les mouches dans les étables

anonym

Data di affissione
1945

Wählt bodenständig – Bauernpartei

Werner von Axster-Heudtlass

Data di affissione
1938

KDF-Wagen

Hugo Laubi

Data di affissione
1943

Tenta – Wasserdichte Stoffe

Viktor Semenovič Ivanov

Data di affissione
1942

Der Traktor auf dem Feld wie der Panzer im Krieg!

Viktor Rutz

Data di affissione
1941

Villiger Export

Charles Kuhn

Data di affissione
1939

Für Heimat und Volk – Bäuerlich-Gewerblich-Bürgerliche Liste

Viktor Rutz

Data di affissione
1938

Schaffhauser Wolle

Niklaus Troxler

Data di affissione
1994

Olma St. Gallen – Schweizer Messe für Land- und Milchwirtschaft

anonym

Data di affissione
1979

L'Europa. Un grande paese che comincia appena fuori da casa tua.

Werner Christen

Data di affissione
1959

Gastliches Worb

Bruno Kammerer

Data di affissione
1985

N4 nie – Autobahnfreies Knonaueramt Ja – Sogenannte "umweltfreundliche" N4 Nein

Reinhart Morscher

Data di affissione
1982

Kunstmuseum Winterthur – Zürich-Land – Künstler aus dem Kanton Zürich

Melchior Imboden

Fotograf
Herbert Maeder

Data di affissione
1995

Ich präge die Landschaft – Die Landschaft prägt mich – Eine Aktion der Naturschutzkonferenz der kleineren Bergkantone AR GL OW SZ UR

anonym

Data di affissione
2007

Sihlcity – Willkommen in der kleinsten Grossstadt.

art.I.schock

Data di affissione
2012

Zersiedelung stoppen! Ja zur Kulturlandinitiative.

Jung von Matt/Limmat

Data di affissione
2008

Paris rückt jetzt 90 Minuten näher. SBB CFF FFS

Collezione di cartelloni al Museum für Gestaltung di Zurigo

La collezione di manifesti del Museum für Gestaltung di Zurigo è considerata una delle più ricche e importanti al mondo dedicata a questo tipo di arte. Conta all’incirca 350’000 oggetti – di cui 120’000 già inventariati – che documentano la storia svizzera e internazionale del manifesto: dai suoi inizi a metà dell’800 fino ai giorni nostri. La collezione si compone di manifesti politici, culturali e commerciali. La sua varietà da un punto di vista storico, tematico e geografico consente un excursus completo nel mondo dell’arte visiva e offre uno spaccato di storia visiva della nostra vita quotidiana.  Una parte degli oggetti raccolti sono già stati inseriti nel catalogo consultabile online: www.emuseum.ch. Il catalogo online sarà ampliato in maniera costante.

Diritti d’autore

Le immagini di questa esposizione online fanno parte del catalogo digitale della collezione di manifesti del Museum für Gestaltung di Zurigo e sono fornite solo a titolo illustrativo. È vietato qualsiasi uso a favore di terzi – pubblicazione delle immagini o altro uso commerciale – senza previa autorizzazione del proprietario dei diritti d’autore. Per informazioni sull’ordinazione delle stampe: sammlungen@museum-gestaltung.ch