Content: News & Comunicato stampa

indietro

I cartelloni generano il ROI (Return on Investment) più elevato.

30.09.10

Come ottenere il massimo ROI (Return on Investment) con un budget per la pubblicità limitato? Quale ruolo svolge il cartellone nell'ambito del media-mix? Lo «studio sull'incidenza della pubblicità sulle vendite», condotto su base neutrale, risponde a queste domande.

Nella pubblicità, efficienza e rendimento acquistano sempre maggiore importanza e il ROI rappresenta il fattore centrale. I committenti vogliono sapere quale fatturato ottengono con i mezzi investiti nella pubblicità. Al fine di conoscere l'effetto della pubblicità sulle vendite, la società per la pubblicità esterna e.V. (Fachverband Aussenwerbung FAW) e SGA hanno affidato al gruppo di ricerca indipendente «BrandScience» il compito di condurre uno studio. A tale scopo sono state prese in esame 49 campagne pubblicitarie di Svizzera e Germania.

Il cartellone vince su tutta la linea

Lo studio di «BrandScience» dimostra nero su bianco che il cartellone ottiene il maggior ROI in assoluto rispetto agli altri media classici. I risultati in dettaglio sono esplicati in seguito.

  • Il cartellone ottiene il maggior ROI sia come medium base sia nell'ambito di media-mix.
  • Nei media-mix il cartellone migliora anche il ROI degli altri media.
  • Il cartellone ha un'incidenza sulle vendite quintupla rispetto alla sua quota nel media-mix.
  • Fra i media classici, il cartellone esercita il maggior effetto leva nell'incremento dei risultati di vendita.

Ecco il commento di Beat Holenstein, responsabile Marketing e Acquisizione SGA, sui risultati della ricerca: «Lo sappiamo che un media-mix equilibrato sta alla base del successo. E non mi sorprende che il cartellone svolga un importante effetto leva. Questo perché si trova proprio lì dove il cliente prende la sua decisione di acquisto durante i suoi spostamenti. Non mi aspettavo, tuttavia, che il fatturato crescesse in una misura talmente sproporzionata nel momento in cui si modifica o incentiva il budget a favore del cartellone. I risultati sono davvero impressionanti.»

Nuove offerte per nuove esigenze

Fino ad oggi le aziende hanno utilizzato i cartelloni principalmente per pubblicizzare la propria immagine e incrementare il grado di notorietà. Oggi non è più così? Beat Holenstein afferma a questo proposito: «Il cartellone è un medium che garantisce un impatto su vasta scala. Inoltre è anche un mezzo eccellente per promuovere le vendite.» Questo perché, secondo Holenstein, fino ad ora il cartellone si è fortemente focalizzato sul reach. Di recente però, spiega Holenstein, SGA propone un numero crescente di offerte orientate ai gruppi target mobili, al ROI e alle vendite – un nuovo approccio determinato tra l'altro anche dai risultati dello studio sull'incidenza della pubblicità sulle vendite.

Per ulteriori informazioni clicchi qui.