DE
FR
IT
EN

aymo by APG|SGA: i mobile ad più precisi della Svizzera.

Definizione millimetrica della diffusione dei vostri mobile ad

APG|SGA aymo Mobile Targeting è la pubblicità mobile più precisa della Svizzera. La tecnologia dei dati di localizzazione appositamente sviluppata sfrutta i dati in tempo reale delle principali app mobili svizzere con i raggi d’azione maggiori. Ogni giorno vengono generati oltre 3,8 milioni di punti dati di localizzazione.

È così possibile definire con precisione millimetrica quale area sia particolarmente significativa per la vostra campagna. Il gruppo target geografico può essere geodelimitato sulla cartina tramite perimetri e poligoni. Grazie all’eccellente precisione di aymo Mobile Targeting, è possibile incrementare in modo considerevole la rilevanza geografica e temporale del vostro messaggio pubblicitario. Raggiungete i vostri gruppi target direttamente sullo smartphone. Il futuro è adesso.
 

Seline Guggisberg è responsabile Partner & Account Management presso aymo Mobile Targeting e lavora da sette anni presso APG|SGA.  In questa intervista l’esperta di Out of Home e Mobile Media fornisce una descrizione del futuro del marketing senza l’uso dei cookie.


Seline Guggisberg, le piacciono i biscotti?
(Ride): «No, non tanto. Preferisco gli snack salati e ho un debole per gli stuzzichini fatti in casa ad hoc per le feste.»
 

Ma tutto l’ambiente della pubblicità non parla d’altro che di questi cookie! Cosa li rende così irresistibili per il mondo del marketing?
«Qui devo fare un passo indietro: in origine, i cookie avrebbero dovuto facilitare la navigazione su Internet, ad esempio ricordando gli ambiti di interesse e agevolando l’inserimento di lunghe password e nomi utente. Il successo dei cookie nel settore del marketing si basa quindi su enormi quantità di dati relativi ai profili degli utenti, che vengono trasmessi agli operatori, con dettagli come le impostazioni riguardanti la lingua e le pagine, gli indirizzi e-mail, gli accessi e le cronologie dei siti visitati. Da questi dati si ottengono gruppi target che possono successivamente essere utilizzati per attività pubblicitarie. Si tratta di una delle tecniche principali con cui al momento vengono forniti contenuti pubblicitari su Internet. L’obiettivo finale è arrivare a conoscere le preferenze degli utenti, allo scopo di proporre loro banner pubblicitari o prodotti adeguati sui siti web.»
 

Dall’altra parte troviamo il regolamento sulla protezione dei dati (RGPD) e browser che riducono al minimo l’utilizzo di dati. Come interagiscono tra di loro tutti questi elementi?
«I cookie di prima parte, impostati dai gestori dei siti web stessi per garantire ad esempio una certa facilità d’uso, continueranno a esistere. Grandi gruppi tech come Apple e Google hanno deciso di chiudere con i cosiddetti cookie di terze parti al più tardi entro il 2023, il che avrà conseguenze di ampio raggio sul tracciamento e il marketing digitale. Questo fenomeno riguarda quei dati che i cookie raccolgono puramente a scopo pubblicitario per aziende terze. Nel marketing del futuro verranno a mancare.»
 

Qual è il motivo alla base dell’eliminazione dei cookie di terze parti?
«La ragione numero uno per cui i cookie di terze parti saranno aboliti è la protezione dei dati. Almeno a partire dall’entrata in vigore del RGPD, è emerso con chiarezza che diventerà più difficile, se non addirittura impossibile, continuare a utilizzare i cookie per finalità di tracciamento. La procedura si sta trascinando tuttavia da alcuni mesi ormai e sta procurando non pochi grattacapi alla maggior parte degli addetti al marketing. Molti aspetti sono infatti ancora incerti. Per tale ragione, nel settore pubblicitario si parla anche di apocalisse da cookie.»
 

La fine dei cookie è sempre più vicina: quali saranno le conseguenze?
«In poche parole: la fornitura di contenuti pubblicitari su Internet diventerà meno rapida e precisa. Se ci si rivolge a un gruppo target più ampio, aumenteranno la dispersione e i costi della pubblicità. Inoltre, si ridurranno al minimo le possibilità di misurare metriche centrali e KPI. Naturalmente, gli effetti sono ancora più estesi, ma parlarne esulerebbe dagli scopi di questa intervista.»
 

In che modo APG|SGA può aiutare gli inserzionisti?
«Nel futuro, gli inserzionisti dovranno puntare ancora di più sull’instaurazione e il mantenimento di relazioni di fiducia con i propri clienti. Sia gli Out of Home Media che aymo non sono toccati da uno scenario futuro senza cookie e offrono totale sicurezza. APG|SGA garantisce ai propri clienti «Data with integrity», un rapido raggio d’azione, forte visibilità e rigorosi indici di prestazione, che si tratti di manifesti, schermi o Mobile Media.»
 

E come si presenta un mondo post-cookie per APG|SGA nell’ambito del Mobile Advertising di aymo?
«Così stanno i fatti: aymo possiede già delle alternative consolidate ai cookie di terze parti. Prendiamo per esempio il nostro location-based targeting, che si rivolge alle persone in modo anonimo sul loro smartphone tramite Mobile Advertising. La tecnologia dei dati di localizzazione sviluppata appositamente da APG|SGA nel 2017 si basa su una connessione dati diretta con 19 app svizzere di alta qualità, che generano quotidianamente oltre 4 milioni di punti dati di localizzazione. Questo permette di circoscrivere i gruppi target con precisione millimetrica e di aumentare notevolmente la rilevanza geografica e temporale dei messaggi pubblicitari. Viene fatto ricorso a dati GPS di prima parte, accurati e convalidati. La trasmissione avviene nell’area strategica desiderata, essendo possibile prenotare una copertura locale, regionale e nazionale. L’offerta consiste in sei diversi prodotti, del tutto conformi alle norme sulla protezione dei dati, che creano gruppi target a seconda delle caratteristiche del luogo. Si tratta di un nuovo modo di pensare, ben lontano dalla classica definizione dei gruppi target a partire da dati socio-demografici.»
 

In tutta sincerità: cosa fa quando deve decidere per quali cookie optare?
«Non sono diversa dall’80% degli utenti descritti nel rapporto sulla privacy di Wunderman Thompson: desidero sicurezza e controllo rispetto ai dati che mi riguardano. Laddove possibile, opto quindi solo per i cookie essenziali.»
 

Cara Seline Guggisberg, la ringraziamo per la conversazione e per le informazioni che ci ha fornito in qualità di esperta.

None

Tuffatevi nel mondo aymo:
 

aymo.ch