Content: Programmatic advertising

 

Campagne programmatiche digitali Out of Home

APG|SGA offre ora l’opportunità di effettuare prenotazioni programmatiche di oltre 500 schermi digitali di grandi dimensioni (eBoard e ePanel), posizionati in punti strategici. Combiniamo i valori di performance dei nostri mezzi pubblicitari raccolti da SPR+ con dati sociodemografici rilevati sulla base di un panel di indagini di mercato di tipo continuativo per mettere a punto una comunicazione mirata, basata sui diversi gruppi target. Approfittate anche voi dei vantaggi tecnici di una campagna DOOH programmatica e ottenete oltre 770 milioni di Impression* al mese.

I vantaggi del DOOH programmatico:

  • Maggiore vicinanza al vostro gruppo target
    La realizzazione di campagne in base ai dati consente un  orientamento più mirato al gruppo target  

  • Monitoraggio granulare
    Realizzazione precisa di campagne nei luoghi e nei tempi desiderati, con monitoraggio dei gruppi target di vostro interesse

  • Programmazione a breve termine
    Nuove possibilità, tattiche e dinamiche per campagne a breve termine

  • Sicurezza
    Visibile al 100%, senza truffe né bot

  • Canali multipli
    Le campagne realizzate tramite diversi canali possono essere pianificate e ottimizzate su una piattaforma

  • Report e ottimizzazione in tempo reale
    I KPI aggiornati delle campagne pubblicitarie possono essere visualizzati in qualsiasi momento sulle DSP
      

 

programmatic_n.jpg

(A sinistra nella foto: Michael Pevec, Responsabile Programmatic & Automation, a destra: Sükrü Gökdemir, Junior Programmatic Campaign Manager)

Intervista su Programmatic con Michael Pevec

Michael Pevec è responsabile del settore Programmatic & Automation presso APG|SGA. È responsabile di strategia, progettazione e introduzione di nuove piattaforme e mette a punto approcci risolutivi per la vendita programmatica dei numerosi prodotti digitali APG|SGA. Spiega il motivo per cui APG|SGA confida in «Programmatic» e quali sono le finalità in programma per il 2021.

Al momento, uno dei grandi temi sul mercato Out of Home è Programmatic. Finora questo termine è noto in relazione al marketing online. Può iniziare spiegandoci come funziona Programmatic negli spazi pubblici e quali sono i vantaggi?
Michael Pevec: «In sostanza, con Programmatic Advertising nei media Out of Home si intende il commercio completamente automatizzato di spazi pubblicitari digitali, ricorrendo all’aiuto di specifiche piattaforme commerciali. Nel nostro caso, di una piattaforma di tipo Supply Side o piattaforma di vendita (SSP) chiamata VIOOH e di varie piattaforme di tipo Demand Side o piattaforme di acquisto (DSP). Soltanto nel momento in cui una SSP e una DSP gestiscono il commercio si può parlare realmente di «Programmatic». Il commercio completamente automatizzato rende la pianificazione di campagne digitali ancora più veloce ed efficiente. Siamo ormai in grado di offrire l’ora come la più piccola unità a prenotazione programmatica, cosa che non sarebbe possibile in modo tradizionale. Grazie alla nuova granularità nel modulare le campagne, possiamo reagire ai nuovi fattori che incidono sulle campagne, quali ad esempio il tempo atmosferico o la mobilità delle persone, oltre a fornire una campagna ancora più azzeccata.»

Come si profila il vostro ecosistema ampliato?
«APG|SGA è partner della Supply Side Platform (SSP) VIOOH. A questa speciale piattaforma SSP concepita appositamente per i media Out of Home, che mette a disposizione un’offerta internazionale, sono connesse tutte le principali piattaforme di tipo Demand Side (DSP). Tramite questo ecosistema, siamo in grado di offrire ai nostri clienti pubblicitari una modulazione più efficiente di campagne in base ai dati, anche a livello internazionale.»

APG|SGA è entrata in questo settore. E ora cosa si aspetta?
«Negli ultimi anni, APG|SGA ha investito ingenti somme negli schermi ed è leader in tutta la Svizzera nel settore DOOH. Pertanto, ci riteniamo promotori di questo sviluppo digitale. Di conseguenza, entrare nel campo della pubblicità esterna programmatica è stata una decisione di base strategica. In questo settore, siamo nel bel mezzo della fase di attuazione. A tale proposito, abbiamo gettato le basi nel 2019 e questa estate è stato possibile effettuare il «rollout» della prima campagna programmatica nazionale. Nel frattempo, in APG|SGA si sono aggiunte numerose altre attuazioni programmatiche. Prevediamo che nel 2021 questo argomento registrerà ancora una forte crescita.» 

Ai clienti pubblicitari si promette la possibilità di modulare con maggiore precisione le campagne digitali in funzione di singoli gruppi target. Su cosa vi basate?
«Nella pubblicità esterna, la precisione della localizzazione è da sempre un vantaggio. Nelle campagne programmatiche i clienti pubblicitari e le rispettive agenzie possono modulare i propri messaggi in base ad ulteriori possibilità di targeting. La chiave sta ovviamente nei dati. Il vantaggio che abbiamo nel nostro settore è quello di possedere già un’enorme quantità di dati. Da un lato li raccogliamo nelle ubicazioni dei nostri supporti pubblicitari, dall’altro però anche tramite gruppi target mobili, che lasciano tracce digitali negli spazi pubblici con il proprio smartphone.»

Potrebbe spiegare a grandi linee come funziona?
«Con «intervista» abbiamo al nostro fianco una partner che raccoglie dati di target individuali tramite geofence e beacon esclusivamente per APG|SGA. In particolare per le grandi stazioni ferroviarie FFS, City ePanel e l’aeroporto di Zurigo. Sulla base di questi dati di ricerca, possiamo affermare con maggiore probabilità quali sono i gruppi target che durante la giornata si spostano in determinate fasce temporali.»

E in questo caso com’è la situazione della protezione dati?
«I partecipanti al panel «intervista» sono stati reclutati attivamente e hanno acconsentito all’utilizzo dei dati per scopi di ricerca. In qualsiasi momento è garantito l’anonimato dei partecipanti e vengono rispettate le leggi federali sulla protezione dei dati.»

In tutta sincerità: quanto è rilevante la messa in onda? Siamo pur sempre ancora negli spazi pubblici, in cui si spostano tante persone diverse.
«Con un loro impiego smart, le nuove tecnologie possono contribuire molto alla rilevanza della messa in onda. E i rigorosi indici di prestazione digitali di SPR+ costituiscono un’ulteriore base per impiegare il Programmatic Advertising anche basandosi su impression. Ma ovviamente: non vogliamo e non faremo mai una messa in onda per una singola persona, la faremo però di sicuro per gruppi target definiti che in un determinato momento tendono passare in misura più che proporzionale davanti a uno schermo.»

Smart Campaign e Programmatic vengono spesso confusi. Ci spiega la differenza?
«Questa è una bella domanda, non tanto facile da rispondere. Poiché Smart Campaign, contrariamente a Programmatic, non è un termine dalla chiara definizione, può essere interpretato e attuato in vari modi. La caratteristica più importante: Smart Campaign funziona senza SSP e DSP. Ad esempio, il targeting in base al meteo si può fare anche smart, fornendo un soggetto pubblicitario in versioni adatte a diverse condizioni atmosferiche e prenotando in modo flessibile la modulazione nelle fasce giornaliere.»

APG|SGA ha annunciato di ampliare continuamente il numero di schermi a prenotazione programmatica. A che punto siete attualmente?
«Siamo in linea con la programmazione. Per il T1-2020 l’obiettivo era ottenere una copertura a livello nazionale con 500 schermi Full HD e oltre 770 milioni di impression al mese. In effetti ce l’abbiamo fatta. Nel frattempo, è disponibile la prenotazione programmatica delle nostre branding-zone nelle grandi stazioni ferroviarie svizzere.»

In futuro sarà possibile soltanto la prenotazione programmatica degli ePanel ed eBoard?
«No. Assolutamente no. I prodotti digitali sono e restano un mezzo di comunicazione ad ampio raggio, con una forte crescita della portata in brevissimo tempo. Poiché assistiamo ad una continua frammentazione del comportamento delle persone per quanto riguarda l’uso dei media, sono convinto del fatto che in futuro sarà sempre più importante una rapida crescita della portata all’interno di un gruppo target. Ma con Programmatic offriamo ai nostri clienti, per così dire, un ulteriore tool per la propria configurazione che può svolgere funzioni supplementari all’interno di una campagna.»
 

 

VIOOH_logo_EXE_RGB_72dpi.jpg
 

Il nostro partner

APG|SGA è orgogliosa di essere partner della Supply Side Platform (SSP) VIOOH. A questa speciale piattaforma SSP, concepita appositamente per i media Out of Home, sono connesse tutte le principali piattaforme di tipo Demand Side (DSP) su scala mondiale. Non è mai stato così semplice realizzare una campagna DOOH internazionale.

DSP già collegate

DSP Logos.jpg

La nostra offerta

Pikto_Programmatic_Screens_200x200px_rgb.jpg

Copertura nazionale su oltre 500 schermi con più di 770 milioni di Impression*/mese.

 

planning-01.png__200x200_q85_crop_subsampling-2_upscale.jpg

Approfittate dei nostri dati speciali sui gruppi target.

digital_products-01.png__200x200_q85_subsampling-2.jpg

Perseguiamo elevati standard qualitativi, offrendo schermi con una dimensione minima di 55 pollici e risoluzione Full HD.


 

 

 

innovations-01.png__400x400_q85_crop_subsampling-2_upscale.jpg

 Fin da subito, è inoltre disponibile la prenotazione programmatica di spazi pubblicitari innovativi come le nostre Branding-Zone nelle grandi stazioni ferroviarie svizzere. L’offerta viene costantemente ampliata.


  

Contatto

Per domande sul DOOH programmatico, vi preghiamo gentilmente di rivolgervi al vostro interlocutore APG|SGA o direttamente al nostro team Programmatic-Advertising:

Michael Pevec
Telefono: +41 58 220 78 54
programmatic@apgsga.ch