DE
FR
IT
EN

Indietro

La nuova mostra virtuale dell’ePoster Gallery di APG|SGA: manifesti sulla danza sotto i riflettori

07 Luglio 2022

La ePoster Gallery di APG|SGA permette di vivere per tre volte all’anno il fascino dei manifesti storici e di conoscerne il background, dal secolo scorso fino ai giorni nostri. La mostra, pubblicata di recente, invita a una «festa da ballo» e porta sotto i riflettori l’iconica rappresentazione dei passi di danza. A tal fine, sono stati selezionati trenta manifesti culturali svizzeri del periodo compreso tra il 1922 e il 2016, appartenenti alla collezione di manifesti del Museum für Gestaltung Zürich.

La danza può essere meravigliosamente fluida, precisa, focosa o elegante. Come si possono rappresentare i diversi movimenti per i manifesti culturali? Nel corso dei decenni, le artiste e gli artisti si sono posti questa domanda, con approcci creativi sempre nuovi. Le realizzazioni più straordinarie continuano a essere ancora oggi sorprendentemente senza tempo. Prendiamo, ad esempio, un vero e proprio classico: «Zürcher Presseball» («Il ballo della stampa di Zurigo») di Ernst Keller. L’illustrazione della coppia danzante è palesemente minimalista e attuale. Immaginando che questo manifesto venisse ristampato e nuovamente esposto, a prima vista sarebbe difficile indovinare che il soggetto risale al 1932.

Ulteriori possibilità per attribuire le epoche artistiche sono offerte dall’ePoster Gallery di APG|SGA, con un totale di trenta manifesti sulla danza del periodo compreso tra il 1922 e il 2016. La selezione è stata effettuata dalla documentarista del Museum für Gestaltung Zürich, Nico Lazúla Baur. Nell’intervista, offre il suo punto di vista come specialista in merito al design grafico. Da qui si accede alla galleria e all’intervista.

 

L’arte del manifesto a tutto tondo 
La collezione di manifesti del Museo di arti figurative di Zurigo costituisce uno dei massimi archivi del suo genere al mondo. Circa 350 000 esemplari, di cui circa 150 000 inventariati digitalmente, documentano la storia dei manifesti svizzeri e internazionali, dagli albori fino ai giorni nostri. Da questo materiale nascono di tanto in tanto mostre temporanee virtuali per l’eMuseo di APG|SGA, che da svariati anni sostiene economicamente e culturalmente il Museo di arti figurative di Zurigo. La grande varietà storica, tematica e geografica offre sia una visione a tutto tondo dell’arte del manifesto che uno scorcio di un archivio visivo della quotidianità. 

Contatto

Nadja Mühlemann
Responsabile PR / Ufficio stampa